Il Sant’ Angelo fa il suo esordio nel campionato di Eccellenza 2020/2021 ed esce sconfitto dalla trasferta in terra bergamasca contro lo Zingonia Verdellino. Non sono bastati il gol di Vaglio, al 40’ del primo tempo, e le numerose occasioni create per aggiudicarsi l’intera posta in palio. Gli avversari, molto motivati nell’ affrontare una delle squadre pretendenti la vittoria finale del campionato, hanno giocato con cuore e grinta  sfruttando al massimo le occasioni concesse dalla compagine rossonera. 

Per l’esordio stagionale in campionato mister Domenicali si affida al modulo (433,ndr) ed agli uomini che nel pre campionato gli hanno dato più garanzie. Alborghetti in porta, Marioli, De Angeli, Ortolan (che sostituisce lo squalificato capitano Scietti) e Barulli in difesa, linea mediana con Lazzaro da play con Cicciù e Perez a sostegno e tridente confermatissimo con Vaglio, Bertani e Romani. 

Nella prima mezz’ora di gioco il Sant’ Angelo mantiene il possesso del pallone ma fatica a tessere trame di gioco che possano impensierire la retroguardia bergamasca. Dal trentesimo al trentanovesimo, poi, i rossoneri iniziano a fare sul serio: prima il trio Perez, Bertani, Romani esegue quasi alla perfezione uno schema che libera al tiro proprio Romani, che però conclude alto, poi Bertani mette davanti alla porta Vaglio che colpisce il portiere avversario in uscita nel tentativo di battere a rete e sugli sviluppi della stessa azione Cicciù imbecca per Romani che prova a tirare ma viene ribattuto. Dalla carambola la palla giunge a Barulli che conclude a rete e segna ma l’arbitro annulla per fuorigioco. 
E’ il preludio al gol del Sant’ Angelo. Lazzaro batte un corner da destra, De Angeli svetta più in alto di tutti impegnando in una respinta non perfetta il portiere avversario con la palla che giunge sul piede sinistro di Vaglio che da due passi deposita in rete. E’ l’ultima azione degna di nota di un primo tempo che si conclude con il Sant’ Angelo meritatamente in vantaggio di un gol. 

La ripresa per i rossoneri parte con il piede schiacciato sull’ acceleratore. Dopo meno di trenta secondi Cicciù pesca in area Bertani che in tuffo di testa manda la palla a lato. Due minuti più tardi è Romani a provare una conclusione a giro che però si spegne sul fondo. Sembravano le premesse per il gol del raddoppio invece al 6’ arriva il gol del pareggio dello Zingonia Verdellino: Marioli commette un fallo in area di rigore, l’arbitro fischia ed indica il dischetto con il centravanti bergamasco Gullotta che rimane freddo e dagli undici metri batte Alborghetti spiazzandolo. 
I rossoneri entrano hanno qualche minuto di black out e ne approfitta lo Zingonia Verdellino. Chimenti propone un traversone dalla sinistra sul quale Ortolan tenta di rinviare ma manca il pallone, sulla sfera si avventa Baldrighi, numero dieci bergamasco, che lascia partire un destro che non lascia scampo ad Alborghetti. Dodici minuti nella ripresa e risultato ribaltato: Zingonia Verdellino - Sant’ Angelo 2-1. 
I calciatori di mister Domenicali reagiscono e per oltre mezz’ora provano a raddrizzare la partita. Cicciù ci prova da quaranta metri cercando di sorprendere il numero uno avversario fuori dai pali, poi Perez conclude dal limite ma è bravo Sangalli a dirgli di no, Casali viene rimpallato a pochi passi dalla porta da Noris quando il suo tiro sembrava indirizzato in rete ed al 93’ è bravissimo l’estremo difensore dello Zingonia Verdellino Sangalli a tirare fuori dal “sette” la bellissima punizione di Perez. Tutti i tentativi dei calciatori rossoneri sono vani ed il risultato non cambia: al fischio finale è lo Zingonia Verdellino a fare festa, il Sant’ Angelo esce deluso dal campo per la sconfitta. 

Nel post partita ha parlato mister Domenicali. 

“Non mi aspettavo di perdere questa partita soprattutto dopo aver finito il primo tempo in vantaggio in modo meritato. All’ inizio della partita abbiamo un po’ subito la loro veemenza e la loro forza poi siamo venuti fuori ed abbiamo chiuso bene il primo tempo. Nei primi cinque minuti del secondo tempo abbiamo avuto due palle per raddoppiare e questo mi lasciava presagire che la partita fosse nelle nostre mani, come lo era, poi abbiamo regalato un calcio di rigore agli avversari che ha riaperto la partita. Avevamo in mano la partita e poco dopo abbiamo commesso un altro errore lisciando un pallone e concedendogli un’ altra opportunità di fare gol. Ci siamo riorganizzati ed abbiamo creato diverse occasioni da gol senza riuscire a pareggiare ma il problema di oggi è stato aver regalato quelle due palle gol allo Zingonia Verdellino” ha dichiarato il mister rossonero. 

La squadra si ritroverà lunedì 28 settembre per preparare il derby di Coppa Italia contro il Codogno il programma allo stadio “Chiesa” mercoledì 30 settembre alle ore 20:30.

Commenti

ZINGONIA VERDELLINO vs SANT’ANGELO 2-1
SETTORE GIOVANILE: I RISULTATI DEL WEEK END DELLE CATEGORIE UNDER 17, UNDER 16 E UNDER 15