E’ un Sant’ Angelo che esce con le ossa rotte dalla trasferta di Ponte Lambro. In terra comasca la formazione rossonera incappa nella seconda sconfitta in altrettante domeniche e perde un’ occasione per rimanere nei piani altissimi della classifica.


Mister Gatti propone il consueto 4-3-3 dove la vera novità è il ritorno di De Angeli in difesa (ha firmato l’ accordo sabato prima della rifinitura, ndr). Cantoni in porta. Confalonieri, Gritti e Ortolan completano il reparto arretrato. A metà campo partono Gomez, Lazzaro e Vaglio mentre in attacco il tridente è composto da Vitali, Vai e Silla.


L’ inizio del Sant’ Angelo è incoraggiante tanto è vero che dopo pochi minuti, precisamente otto, è Silla a portare in vantaggio i rossoneri. Vai recupera un pallone a metà campo, la sfera giunge a Silla che la conduce sino al limite dell’ area dove rientra sul destro e lascia partire un tiro a giro che si infila proprio sotto il “sette”. Un gol di pregevole fattura per il numero dieci del Sant’ Angelo. La rete dello 0-1 sembra il preludio per una partita in discesa ed, a dire il vero, i rossoneri al venticinquesimo avrebbero anche la possibilità di raddoppiare sempre con Silla che, però, indirizza male con la testa su un cross di Vaglio (palla a lato della porta). Il gol fallito dal Sant’ Angelo tiene in vita la Pontelambrese che nel quarto d’ora finale del primo tempo si scatena: al trentesimo Nenadovic pareggia i conti dopo una bella azione fatta con quasi tutti tocchi di prima intenzione, al trentatreesimo Gerosa realizza un bel calcio di punizione e porta in vantaggio i suoi e al quarantacinquesimo Fumagalli triplica il vantaggio in contropiede dopo che, poco prima, Lazzaro aveva centrato la traversa per il Sant’ Angelo con un tiro dai venticinque metri. All’ intervallo Pontelambrese-Sant’ Angelo 3-1.


Nella ripresa mister Gatti inserisce fin dal primo minuto quattro cambi: entrano Bertani, Berto, Iovine e Sadaj al posto, rispettivamente, di Vai, Gomez, Confalonieri e Vitali. Tra i nuovi entrati è Berto quello a rendersi più pericoloso. Il giovane centrocampista, infatti, coglie una traversa con un tiro dal limite dell’ area e poi, qualche minuto più tardi, sugli sviluppi di una prolungata offensiva rossonera ha l’ occasione per colpire a rete ma è bravo il portiere avversario Pirovano a respingere con il piede il tentativo del classe 2003 barasino. Nel finale la Pontelambrese ha l’ occasione per chiudere definitivamente i conti con il subentrato Nespoli ma è bravo Cantoni in uscita a chiudere lo specchio della porta. Al termine dei novanta minuti arriva il fischio finale dell’ arbitro che decreta la vittoria della Pontelambrese sul Sant’ Angelo con il risultato finale di 3-1.


Nel post partita ha parlato l’ esperto difensore Matteo Gritti: “Siamo entranti in partita bene tanto è vero che siamo passati subito in vantaggio. Poi ci siamo adattati al loro ritmo ed abbiamo sbagliato. Loro sono stati bravi a recuperare ed andare in vantaggio poi, complice anche qualche nostra occasione sbagliata, non siamo più riusciti a riprenderla”.


La squadra si ritroverà oggi, martedì 26 ottobre 2021, al centro sportivo “Guazzelli” di Riozzo per preparare il match in trasferta di domenica 31 ottobre 2021 contro il Sancolombano in programma alle ore 14:30 a San Colombano al Lambro.

 

Commenti

LE CLASSIFICHE DELLE SQUADRE DELL’ AGONISTICA DOPO LA QUARTA GIORNATA DI CAMPIONATO
COMUNICATO UFFICIALE: ALESSIO BUGNO