Un gol di Lacchini ed una doppietta di Scaramuzza affondano il Sant’ Angelo nel suo momento migliore della stagione. La formazione rossonera esce sconfitta dal centro sportivo “Kennedy” di Milano e, nonostante la matematica lasci ancora qualche speranza, vede fortemente compromesso il suo cammino verso la serie D. Ad una giornata dalla fine del campionato, infatti, gli uomini di mister Domenicali scivolano a due lunghezze dalla nuova capolista Alcione che, tra l’altro, deve ancora recuperare una gara con il Pavia.

Il Sant’ Angelo scende in campo con l’ormai consueto 4-3-1-2 dove le novità rispetto alla formazione scesa in campo a Codogno sono rappresentate dal rientro di Scietti e Cicciù dalle rispettive squalifiche. Alborghetti tra i pali, Ortolan, De Angeli, Scietti e Alpoli in difesa. Vaglio, Lazzaro e Cicciù in mezzo a coprire le spalle a Galli schierato dietro le due punte Panigada e Bertani.

Dopo tre minuti l’Alcione ha l’occasione di portarsi in vantaggio ma Alborghetti è superlativo su Scaramuzza e nega all’ ex Fanfulla la gioia del gol. Prova a rispondere al settimo il Sant’ Angelo con una conclusione di destro di Vaglio che si spegne, però, sul fondo. Al decimo l’ Alcione va di nuovo vicino al gol sugli sviluppi di un calcio da fermo ed è sempre Alborghetti ad essere protagonista con due interventi importanti. Dopo quindici minuti i padroni di casa trovano il vantaggio con Lacchini bravo a battere l’incolpevole Alborghetti con una conclusione di destro dal limite dell’ area che si infila quasi sotto l’incrocio dei pali alla destra del portiere rossonero. Il Sant’ Angelo trova quasi subito il gol del pareggio: Vaglio propone un bel traversone al centro dell’ area di rigore, il portiere dei milanesi esce male e per Panigada è un gioco da ragazzi mettere in rete di testa e riportare in parità il punteggio. Nei dieci minuti successivi al gol del pareggio i ragazzi di mister Domenicali hanno tre discrete occasioni per rendersi pericolosi ma non riescono a trovare la via del gol. Al trentaduesimo l’Alcione ha un’ opportunità per riportasi in vantaggio ma ancora una volta è Alborghetti ad opporsi in calcio d’angolo con una doppia parata. Il risultato tra Alcione e Sant’ Angelo al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco è di 1-1.

Nella ripresa la formazione di casa legittima quanto creato nel primo tempo e trova per ben due volte la via del gol con Scaramuzza. Il gol del 2-1 è una conclusione angolata dal limite dell’ area che non lascia scampo ad Alborghetti mentre il gol del 3-1 arriva dopo un bell’ inserimento ed un tiro forte e preciso sotto la traversa. A metà del secondo tempo l’ Alcione si trova con due gol di vantaggio sul Sant’ Angelo che non riesce più a reagire. Alpoli ed Etchegoyen provano a scuotere la squadra rossonera ma le loro conclusioni si risolvono con un nulla di fatto. Al triplice fischio finale i tre punti vanno all’ Alcione che batte meritatamente il Sant’ Angelo 3-1.

A parlare, nel post partita, è stato mister Domenicali: “Non abbiamo fatto una buona gara. Abbiamo trovato di fronte una squadra che in campo arrivava sempre prima sul pallone, non ci ha fatto né ragionare né giocare. Sotto il profilo della cattiveria agonistica e della voglia assoluta di vincere abbiamo trovato una squadra che questa sera ci è stata superiore. Dobbiamo fare un’ analisi e sapere perché e come è maturata questa sconfitta e di conseguenza andare in campo contro il Varzi per fare i tre punti, poi staremo a vedere cosa succede”

Commenti

ALCIONE vs SANT' ANGELO 3-1
COMUNICATO UFFICIALE: BALZANO E GAELI ANCORA INSIEME PER UN SANT’ ANGELO SEMPRE PIÙ FORTE