Dopo il lungo periodo di stop causato dal Covid-19 riparte ufficialmente l’attività del settore giovanile rossonero. 

 

Era infatti dal 19 febbraio scorso che le squadre del vivaio rossonero erano ferme ai box a causa delle disposizioni governative imposte alla popolazione per arginare la pandemia che ha sconvolto il mondo. 

 

Ad ogni modo dopo la tempesta esce sempre il sole è questa mattina l’Under 16 (allievi 2005) si è ritrovata allo stadio “Carlo Chiesa” per partire alla volta di Molveno per un ritiro di quattro giorni in montagna. 

 

Un bellissimo modo quello scelto da mister Zoncada e dal suo staff, composto dal fido vice Nino Ferrandi, dall’allenatore dei portieri Marco Cella e dal dirigente accompagnatore Mirko Pavan, per ripartire dopo il lungo stop. 

 

È proprio mister Zoncada a spiegare come si svolgerà questo ritiro in montagna per la sua under 16. 

 

“Spesso vado in vacanza a Molveno con la famiglia e qui ci sono tutte le condizioni ideali per fare calcio. Un ambiente incantevole, il clima giusto e campi che sono come biliardi. Ho proposto alla società quest’iniziativa perché penso che possa essere un modo per far integrare al meglio il gruppo e far vivere una bella esperienza ai ragazzi. 

Ci alleneremo in montagna da oggi, 29 agosto, sino al 2 settembre alternando il lavoro sul campo a delle escursioni e passeggiate qui a Molveno. Non vedevamo l’ora di ripartire e finalmente è arrivato il momento: i ragazzi sono già entusiasti.” 

 

Per un Under 15 che riparte con il “botto” del ritiro in montagna, proprio come si faceva una volta con le squadre di serie A, c’è tutto un vivaio che aspetta di ripartire qui in terra barasina. L’appuntamento per la ripartenza altre squadre del settore giovanile rossonero è fissato per lunedì 31 agosto quando al campo 2 di Sant’Angelo Lodigiano scatterà la preparazione per Under 17, Under 15 ed Under 14.

Commenti

I CONVOCATI PER L’ ALLENAMENTO CONGIUNTO CON LA CASATESE
SANT’ANGELO vs CASATESE 0-0