In uno stadio “Carlo Chiesa” chiuso al pubblico si è giocato il derby tra Sant’ Angelo e Fanfulla, partita valida per la prima edizione del memorial “Salvatore Valentino”.

L’ evento ha avuto luogo nell’ impianto sportivo barasino ed è stato fortemente voluto dal presidente rossonero Rino Balzano per rendere omaggio a Salvatore Valentino, cognato dello stesso presidente scomparso prematuramente il 16 luglio scorso. Come già accennato si è giocato a porte chiuse nel rispetto delle disposizioni impartite dalla Prefettura di Lodi atte a far rispettare l’art. 1, comma 6 lett. F, del D.P.C.M. 7 agosto 2020.

L’ incontro ha visto trionfare il Fanfulla, con un netto 3-0 frutto di grande agonismo e ottima organizzazione di squadra, con il Sant’ Angelo che nulla ha potuto di fronte ai rivali lodigiani.

La formazione scelta da mister Domenicali per affrontare il “Guerriero” presenta qualche novità nell’ undici iniziale: in porta va Alborghetti, che rileva l’infortunato Porro e l’altro under Minerva, con gli ormai collaudati Marioli, De Angeli, Scietti e Barulli a comporre il reparto arretrato. Nei tre di centrocampo rientra Perez, che si sistema mezzala di sinistra al fianco del regista Lazzaro. Completa il reparto nel ruolo di mezzala destra l’under Cicciù. In attacco confermatissime le punte esterne Romani e Vaglio mentre cambia il centravanti: fuori Bertani, tenuto precauzionalmente a riposo a causa di qualche sovraccarico a livello muscolare, dentro Panigada.

Parte subito forte il Fanfulla che, complice l’inizio della preparazione molto prima del Sant’ Angelo ed un pressing molto organizzato ed efficace, ha subito delle occasioni per far male al Sant’ Angelo. Nei primi cinque minuti sono ben due le occasioni per i bianconeri di mister Ciceri: su un batti e ribatti susseguente ad un calcio piazzato spara alto Aprile, poi è Qeros ad impegnare in uscita Alborghetti dopo una buona transizione offensiva bianconera.
L’ ex di turno Pascali, che ha debuttato tra i “grandi” proprio a Sant’ Angelo circa un ventennio fa prima di spiccare il volo verso una carriera nei professionisti, impegna seriamente Alborghetti con un colpo di testa in mischia ma il numero uno rossonero è bravo a distendersi in tuffo sulla sua sinistra ed a deviare la palla lateralmente.
Il Sant’ Angelo prova a uscire sempre palla al piede e giocando la sfera a terra, fedele al gioco voluto dal suo mister, ma il Fanfulla è avversario ostico. I rossoneri, comunque, hanno anche loro due grosse occasioni per passare in vantaggio.
Su uno svarione difensivo del giovane bianconero Toure, Perez prova a sorprendere dalla lunga distanza il portiere del “Guerriero” Cizza ma la mira del rossonero è imprecisa. Successivamente è Lazzaro ad impegnare in maniera importante Cizza con un calcio di punizione dal limite.
Il Fanfulla trova il vantaggio con Qeros oltre la mezz’ora di gioco, con quest’ultimo che approfitta di uno stop infelice del portiere rossonero Alborghetti, e conclude il primo tempo in vantaggio di una rete.

Nella seconda frazione di gioco il Fanfulla trova subito il raddoppio dopo meno di dieci minuti: è il rossonero De Angeli a deviare nella propria porta un traversone proveniente dalla sinistra offensiva del “Guerriero”. Il Sant’ Angelo prova a reagire e crea tre occasioni per far male al Fanfulla: prima Puccio, subentrato ad inizio ripresa, ci prova su calcio di punizione poi è Silla, con un colpo di testa in tuffo e con un tiro dal limite dell’ area, che prova ad accorciare le distanze. Nessuno dei tentativi degli uomini di mister Domenicali, però, è andato a buon fine. Nel finale c’è gloria anche per De Carli che su assist di Brognoli realizza il gol del definitivo 0-3.

Il Fanfulla, dunque, si aggiudica la prima edizione del memorial “Salvatore Valentino” e riceve direttamente dalle mani di Rosanna Balzano, sorella del presidente rossonero Rino, la coppa destinata al vincitore.

Da segnalare, durante il corso della serata, gli omaggi floreali consegnati dal Sant’ Angelo a Mariuccia Pisati e Omar Arrigoni, rispettivamente moglie dello storico massaggiatore Peppino Pisati e figlio dell’ ex presidente rossonero Antonio.

La compagine rossonera si ritroverà nelle prossime ore al centro sportivo “Guazzelli” di Riozzo per preparare l’esordio stagionale di domenica in Coppa Italia contro il Sancolombano. 

Commenti

SANT’ANGELO vs FANFULLA 0-3
IL DERBY CON IL SANCOLOMBANO A PORTE APERTE CON CAPIENZA MASSIMA DI 200 SPETTATORI